Speciale Gamescom 2022 - Tutte le novità da Colonia - Prima Parte

Siamo presenti all’appuntamento con le novità del mondo videoludico

Speciale Gamescom 2022  Tutte le novità da Colonia  Prima Parte
di

Commentando i grandi eventi videoludici degli ultimi anni, in più di una occasione abbiamo osservato come l'industria si sia avviata verso un modello comunicativo più frammentario, dove tutti i grandi competitor organizzano un proprio show, che possono gestire in totale autonomia. Eppure, nonostante si stia affermando questo scenario, c'è una figura che si staglia ai vertici dell'informazione videoludica: quella del giornalista canadese Geoff Keighley. Ai Game Awards, poi alla Summer Game Fest, quindi qui alla Gamescom, troviamo sempre Keighley intento a presentare qualche spettacolo dedicato alle ultime novità del settore, durante i quali non di rado viene sganciata qualche bella bombetta. La Gamescom 2022 è partita con una nutrita serie di annunci in anteprima mondiale, per poi concludersi col botto. Oltre al conduttore, abbiamo scorto qualche altro volto noto, a partire dal sorprendente intervento dell'astronauta Samantha Cristoforetti, trasmesso dallo spazio, per poi passare al maestro del fantasy Brandon Sanderson e all'immancabile Hideo Kojima.

Everywhere - La kermesse si apre con un titolo decisamente ambizioso, che per la prima volta si mostra al pubblico. Piuttosto che essere l'ennesimo videogame inquadrato in una categoria ben precisa, Everywhere si propone di "ridefinire il modo in cui i giocatori si connettono tra loro e con il mondo digitale che li circonda", offrendo una esperienza ludica composita dove rinveniamo, fra le altre, fasi shooter, racing, adventure. Lo sviluppo, che procede ormai da cinque anni, è a cura di Build a Rocket Boy, uno studio che si divide fra Los Angeles, Edimburgo e Budapest con a capo Leslie Benzies, un ex veterano di Rockstar Games (dalla quale si è separato in maniera piuttosto burrascosa). Everywhere sta venendo creato tramite Unreal Engine e il suo lancio dovrebbe avvenire entro il 2023.


Dune Awakening - Non bisogna aspettare molto dall'inizio della Gamescom per assistere al primo annuncio in anteprima mondiale. Il publisher svedese Funcom, di proprietà del colosso cinese Tencent, a quanto pare ci ha preso gusto con l'universo ideato dallo scrittore Frank Herbert. Dopo Dune: Spice Wars, strategico da qualche mese in early access, è infatti arrivato il turno di un MMO. Dune: Awakening si svolge naturalmente su Arrakis, il pianeta teatro del celebre romanzo, che per l'occasione diventerà un mondo persistente condiviso da migliaia di giocatori. Questo titolo sarà contraddistinto da meccaniche survival, il che ci sembra decisamente appropriato, considerando quanto le dure condizioni di vita del pianeta desertico siano un punto centrale nell'opera di Herbert. Il trailer, pur nella sua breve durata, ci mette di fronte ad una scena molto suggestiva: dapprima un verme gigante inghiotte un veicolo cingolato, quindi il protagonista che corre incontro al verme per... (se avete letto il libro, dovreste saperlo). In uscita su PlayStation 5, Xbox Series X|S e PC via Steam, Dune: Awakening non ha ancora una finestra di lancio; in compenso, ci si può già iscrivere per partecipare ai futuri beta test.


The Callisto Protocol - Le informazioni che abbiamo raccolto in precedenza su questo gioco hanno messo in evidenza due punti: l'ispirazione a Dead Space e il gusto per il gore. Che questo horror spaziale richiami l'impostazione e le atmosfere di Dead Space non sorprende, dal momento che a capo del team californiano Striking Distance Studios troviamo Glen Schofield, che è appunto uno degli autori dell'illustre precursore. In occasione di questa Gamescom, viene ancora una volta ribadita l'inusitata brutalità di The Callisto Protocol: non sembra un caso che il protagonista si muova in una ambientazione irta di spuntoni rotanti e non sembra nemmeno un caso che ricorra ad una sorta di gravity gun per sparare i mostri contro gli spuntoni... Ma, in ossequio al vecchio adagio "chi la fa, l'aspetti", il trailer si conclude decisamente male. The Callisto Protocol ci darà gli incubi il prossimo 2 dicembre, su PlayStation 4 e 5, Xbox One e Series X|S, PC via Steam e Epic Games Store.


The Lords of the Fallen - Nel 2014, il publisher polacco CI Games ha lanciato il primo Lords of the Fallen, un action/RPG ambientato in un universo fantasy decisamente cupo. Alla Gamescom è stato presentato il sequel, che porta però il medesimo titolo, con l'aggiunta di "The" all'inizio. The Lords of the Fallen è ambientato migliaia di anni dopo le vicende del primo capitolo e si svolge a cavallo di due mondi paralleli, su un'area che complessivamente è estesa cinque volte più di quella del titolo del 2014. Il giocatore potrà creare il proprio personaggio conferendogli le caratteristiche che preferisce, attingendo fra le nove classi iniziali. Ci sarà un combat system frenetico e profondo da padroneggiare, nonché un multiplayer dove si potrà cooperare con gli altri giocatori, oppure invadere il loro mondo... L'influenza di Dark Souls è palpabile. Sviluppato in Unreal Engine 5, The Lords of the Fallen verrà rilasciato nel 2023 su PlayStation 5, Xbox Series X|S e PC via Steam.


Moving Out 2 - Nel 2020, Team 17 ha pubblicato Moving Out, un folle simulatore di traslochi da affrontare in multiplayer locale, dove i giocatori devono cooperare per portare a termine il compito, superando gli effetti tanto imprevedibili quanto divertenti della fisica. Alla Gamescom è stato annunciato in anteprima mondiale Moving Out 2, la cui grande novità sarà il multiplayer online. A voler esser sinceri, già nel primo Moving Out era possibile intrattenersi col multigiocatore online, sfruttando quella fantastica funzione di Steam conosciuta come Remote Play Together, ma non stiamo a sottilizzare su certi dettagli. Moving Out 2 conferma gli stessi sviluppatori del primo capitolo, ovvero il team australiano SMG Studio e quello svedese Devm Games; l'uscita è fissata per il 2023 su PlayStation 4 e 5, Xbox One e Series X|S, Switch e PC via Steam.


Hogwarts Legacy - I fan della saga di Harry Potter che attendono questo nuovo action/adventure devono fare i conti con il recente rinvio, che ha spostato il gioco al 2023. Per ingannare l'attesa, Hogwarts Legacy è tornato a mostrarsi alla Gamescom con un trailer dai toni decisamente più cupi rispetto a quelli che siamo abituati a vedere nella celebre scuola di magia. Il video mostra infatti una catacomba, con tanto di scheletri che circondano minacciosi i due protagonisti: una ambientazione che ci aspetteremmo di vedere in un Elder Scrolls, piuttosto. I due maghetti del trailer si cimentano con un incantesimo che i cultori della materia dovrebbero conoscere bene, ovvero Crucio, e sembrano scatenare un bel putiferio... Hogwarts Legacy verrà rilasciato il 10 febbraio su PlayStation 4 e 5, Xbox One e Series X|S, PC via Steam e Epic Games Store. In futuro arriverà anche una versione per Switch.


New Tales From the Borderlands - 2K Games annuncia il ritorno del franchise di Tales From the Borderlands, avventura grafica che è stata concepita originariamente da Telltale Games nel 2014. Si tratta ovviamente di uno spinoff di Borderlands, lo shooter-RPG di Gearbox Software: il trailer mette subito in chiaro che ritroveremo la forte vena ironica che caratterizza questo universo narrativo. Lo sviluppatore è Gearbox Software stessa, che lo scorso anno è passata sotto Embracer Group, ma per questa occasione mantiene invece il publisher storico della serie Borderlands. New Tales From the Borderlands verrà rilasciato il 21 ottobre, le piattaforme interessate sono PlayStation 4 e 5, Xbox One e Series X|S, Switch, PC via Steam e Epic Games Store.


Dying Light 2 Stay Human: Bloody Ties - Il sequel dell'apprezzato survival, horror, open world, parkour e chi più ne ha, più ne metta, insomma il sequel di Dying Light è uscito lo scorso febbraio, riscuotendo un grande successo di pubblico. Il primo Dying Light ha ricevuto da parte dei suoi autori, la software house polacca Techland, un supporto ammirevole, andato avanti per la bellezza di sette anni e per questo sequel è lecito aspettarsi altrettanto. Dal palco virtuale della Gamescom arriva Bloody Ties, il primo DLC legato alla storia, che introduce una nuova area, la Carnage Hall, una arena dove gli uomini si sfidano con un solo obiettivo: sopravvivere. Bloody Ties sarà disponibile a partire dal prossimo 13 ottobre.


Sonic Frontiers - Un paio di mesi fa, il primissimo trailer gameplay di questo open world dedicato alla mascotte Sega ha lasciato molto perplessi i fan. Al primo sguardo, Sonic Frontiers non ha affatto convinto e non siamo sicuri che questo nuovo trailer riuscirà a far cambiare idea al pubblico, sebbene quello che viene mostrato qui è un prodotto che sembra già più rifinito. Possiamo vedere le diverse ambientazioni che incontreremo, oltre a varie sequenze di gameplay, tutte ovviamente ad alta velocità. Viene anche fatto qualche accenno alla storia, ammesso che ci possa interessare la storia di un platform. Ma soprattutto, viene svelata la data di uscita: 8 novembre. L'istrice blu sfreccerà su PlayStation 4 e 5, Xbox One e Series X|S, Switch e PC via Steam.


Under the Waves - Un altro titolo annunciato in anteprima mondiale ci arriva da Quantic Dream, la software house parigina famosa per avventure come Heavy Rain, che pubblica questo titolo sviluppato dalla software house (anch'essa francese) Parallel Studio. Under the Waves è una avventura narrativa che si colloca nelle profondità del Mare del Nord, ambientata in una versione retro-futuristica degli anni '70. Il protagonista, Stan, è un sommozzatore esperto che ha subito una grave perdita e si sta progressivamente isolando dal resto del mondo, ma si troverà a riflettere sulla propria condizione e a dover fare una scelta. Questa toccante esperienza ludica non ha ancora una finestra di lancio, ma non dovrebbe tardare ad arrivare; la potremo trovare su PlayStation 4 e 5, Xbox One e Series X|S, PC via Steam e Epic Games Store.


Goat Simulator 3 - Affermare che il primo trailer di gameplay di Goat Simulator 3 sia sopra le righe, sarebbe a dir poco un eufemismo. La creatura dello studio Coffee Stain, in nemmeno due minuti, riesce a sfoderare più pazzia di quanta ne abbiamo vista nei dieci trailer precedenti, molta più pazzia. Le capre volano coi jetpack, vengono sparate dai cannoni, esplodono, colpiscono malcapitati individui che vengono spazzati via esibendo una bizzarra fisica ragdoll, guidano veicoli e molto altro ancora. Un parossismo di assurdità che sembra non avere mai fine, ma del resto che cosa dovremmo aspettarci da una saga il cui secondo capitolo è saltato direttamente al numero 3? L'appuntamento con le capre è per il 17 novembre su PlayStation 5, Xbox Series X|S e PC via Epic Games Store.


Return to Monkey Island - Gli appassionati delle avventure grafiche di una volta, quelle firmate Lucasfilm Games, non sono di certo rimasti indifferenti quando hanno sentito parlare di un nuovo capitolo della serie Money Island, realizzato dall'autore originale, Ron Gilbert e sviluppato -pensate un po'- da Lucasfilm Games stessa, che non sarà più quella degli anni '90, ma il nome fa sempre effetto. Return to Monkey Island si pone come sequel diretto di LeChuck's Revenge, il secondo capitolo della saga, che poi sarebbe anche l'ultimo diretto da Gilbert. La Gamescom, oltre ad un trailer intriso di ironia che mostra brevemente alcune ambientazioni del gioco, ci comunica la data di uscita, che è più vicina di quanto ci aspettassimo: 19 settembre. I pirati sbarcheranno su Switch e PC, via Steam.


Moonbreaker - Ricordate che il grande scrittore di fantasy Brandon Sanderson, lo scorso dicembre, ha rivelato di collaborare ad un progetto videoludico top secret? Ebbene, finalmente abbiamo scoperto di cosa si tratta. Lo stesso Sanderson è apparso alla Gamescom per annunciare Moonbreaker, una nuova ip ambientata in un universo fantascientifico a cura dello scrittore statunitense. Si tratta di un RPG tattico, la cui peculiarità sta nella rappresentazione delle unità, analoghe alle miniature dei giochi da tavolo: non a caso, si potranno costruire e dipingere a piacimento. Ad occuparsi dello sviluppo di Moonbreaker troviamo Unknown Worlds Entertainment, software house con sede a San Francisco nota per Subnautica. Moonbreaker entrerà in accesso anticipato il 29 settembre su Steam.


Friends vs Friends - La Gamescom ci svela un altro titolo in anteprima mondiale. Friends vs Friends è annunciato da un cartone animato coloratissimo, dove animali antropomorfi, con un look metropolitano, prima si sfidano con le carte e poi con le armi da fuoco. Sarà questo il tema portante di Friends vs Friends, uno shooter misto a card game rigorosamente multiplayer, da affrontare in 1vs1 o 2vs2. Si dovrà quindi costruire il proprio mazzo, ottenendo via via carte migliori e sbloccando nuovi personaggi con cui giocare, fra i 10 selezionabili. Creato da Brainwash Gang, sviluppatore indie con sede a Madrid, Friends vs Friends avrà aggiornamenti periodici ma promette di non legare mai i progressi nel gioco alle microtransazioni. Ancora sprovvisto di una finestra di lancio, verrà pubblicato su PC e console.


Lies of P - Il soulslike ispirato a Le Avventure di Pinocchio ci regala qualche sequenza di gameplay in occasione della Gamescom. In queste sequenze, possiamo apprezzare l'impostazione che riporta da vicino ad uno dei massimi esponenti del genere, ovvero Bloodborne. Accanto al gameplay, nel trailer c'è spazio anche per piccoli spezzoni di storia, fra i quali troviamo un incontro fra il protagonista e Mastro Geppetto. Lies of P è attualmente in sviluppo presso la software house sudcoreana Neowiz Games. La release avverrà nel 2023 su PlayStation 4 e 5, Xbox One e Series X|S, PC via Steam. Aggiungiamo che il Game Pass ha messo a segno un bel colpo: il trailer ci informa infatti che il gioco sarà disponibile dal day one sul servizio di Xbox.


Stranded: Alien Dawn - La Gamescom sembra averci preso gusto con gli annunci in anteprima mondiale. Ora è arrivato il turno di un gestionale con un setting fantascientifico: uno sparuto gruppo di navigatori spaziali è precipitato su un pianeta alieno sconosciuto e dovrà cercare di sopravvivere. Il giocatore dovrà quindi provvedere all'insediamento, badando che le risorse (in primis il cibo) vengano procacciate e che la piccola comunità umana resista ai capricci del meteo, ma soprattutto agli attacchi delle specie indigene che, come potete immaginare, si riveleranno tutt'altro che amichevoli. Stranded: Alien Dawn è sviluppato da Haemimont Games, software house bulgare specializzata in titoli di strategia e gestionali (le serie di Imperivm e Tropico, ad esempio). Il gioco arriverà su Steam ad ottobre in accesso anticipato.


Atlas Fallen - Come dicevamo poc'anzi, la Gamescom ci ha preso gusto con gli annunci di nuovi giochi. Focus Entertainment ha portato sul palco della manifestazione un action/RPG settato in un mondo fantastico ricoperto dal deserto, dove gli eroi si devono battere contro mostri leggendari. A voler essere del tutto sinceri, la direzione artistica di questo videogame lascia un po' a desiderare, ma si tratta solo del trailer di annuncio, staremo a vedere come si evolve la situazione. Atlas Fallen è sviluppato dallo studio tedesco Deck13 Interactive. La sua pubblicazione avverrà nel 2023 su PlayStation 5, Xbox Series X|S e PC via Steam.