golden-globe-2016-candidati-serie-tv

di
Come ogni anno, ecco avvicinarsi la premiazione dei Golden Globe - uno dei più prestigiosi awards del mondo televisivo e cinematografico - giunta alla sua 73esima edizione. Mentre aspettiamo il gran gala del 10 Gennaio, la Hollywood Foreign Press Association ha reso note le nomination di quest'anno e noi, in particolare, andremo ad approfondire la sezione serie tv. Le categorie, che spaziano da Miglior Serie Tv Drammatica a Miglior Attore/Attrice in una Serie Tv Musical/Comedy, hanno accolto tra le loro braccia tanti volti conosciuti ma anche tante facce nuove che ci hanno sorpreso. Quali sono le serie che hanno più possibilità di accaparrarsi l'ambito premio e quali vale la pena guardare in un mega recuperone natalizio?

I protagonisti di Grace & Frankie! Che coppie felici...

I soliti noti


I soliti noti sono quei titoli che ormai da anni hanno un "posto fisso" nelle nomination dei Golden Globe e che, con molta probabilità, riescono anche a portarsi a casa qualche premio. Parliamo di Game Of Thrones, per esempio, Orange is the New Black e Downton Abbey o American Horror Story con la sua nuova stagione di turno.
Per questi titoli quasi non facciamo più il tifo (bugia), perché siamo già a conoscenza della bravura dei suoi protagonisti. Alcune sono serie che hanno conquistato subito il pubblico mondiale, altre invece sono emerse più lentamente dalla "nicchia" cui erano destinate fino a coinvolgere ed appassionare telespettatori di ogni tipo e in ogni parte del globo. Quelle a cui siamo più interessati sono appunto le serie rivelazione di quest'anno i cui nomi spiccano come palline di natale accese sull'enorme albero di Natale della seriealità televisiva americana e non.

Pedro Pascal: da Game of Thrones a Narcos

Cominciamo con Narcos, nominata tra le Migliori Serie Tv Drammatiche insieme a Empire, Game Of Thrones, Mr. Robot e Outlander (di cui parleremo più avanti). Narcos é una serie USA creata da José Padilha, Chris Brancato e Carlo Bernard per Netflix, é la storia vera dell'evoluzione e della diffusione dei cartelli della droga in tutto il mondo e degli sforzi compiuti dalle forze dell'ordine per rispondere a testa alta al brutale e sanguinoso conflitto generato. Protagonisti della serie sono l'agente della DEA Steve Murphy (Boyd Holbrok), in missione in Colombia per conto degli Stati Uniti; Lì collabora con il locale agente dell'antidroga Javier Pe a (Pedro Pascal) alla persecuzione di Pablo Escobar (Wagner Moura), il boss della cocaina più noto e pericoloso del Paese, a capo del Cartello di Medell n. Tutti e 10 gli episodi sono stati rilasciati su Netflix il 22 Ottobre 2015. Per calarvi ancora di più nell'ambientazione, la maggior parte della serie é recitata in spagnolo (con i sottotitoli del caso) e solo le parti originariamente in inglese sono state doppiate poi in italiano. Rinnovata per una seconda stagione appena una settimana dopo il debutto, é attesa probabilmente per fine Agosto 2016 (uscita USA). Ma non finisce qui! Wagner Moura, interprete del boss malavitoso, é nominato anche come Miglior Attore in una Serie Tv Drammatica. E siamo a due!

Mr. Robot potrebbe aprirvi gli occhi

Proseguiamo con Mr. Robot, serie USA che arriverà in Italia a Marzo 2016. La definiamo come una gradita sorpresa. Elliot Alderson (Rami Malek) é un giovane programmatore che di giorno lavora come ingegnere informatico per la Allsafe Security e di notte vigila la rete come hacker. Affetto da un disturbo antisociale di personalità che gli impedisce di condurre una vita normale, Elliot si ritrova a un bivio quando il misterioso leader della Fsociety, un gruppo clandestino di hacker, lo recluta chiedendogli di distruggere dall'interno l'azienda che ha garantito di tutelare. Anche se trattenuto dalle sue convinzioni, Elliot fatica a resistere all'occasione di far crollare gli amministratori delegati delle multinazionali che crede stiano controllando (e rovinando) il mondo. L'episodio pilota é stato diretto nientepocodimenoche Niels Arden Oplev, il regista di Uomini che Odiano le Donne (la prima versione). Ha ottenuto da subito un ottimo seguito, cosa che ha portato al rinnovo ad una seconda stagione prevista per Giugno 2016 (su suolo americano, ovviamente). Per Mr. Robot abbiamo anche una nomination per Malek come Miglior Attore in una Serie Drama e una per Christian Slater, che interpreta il misterioso Mr. Robot, come Miglior Attore non Protagonista in una Serie.

La Scozia non l'avete mai vista

Chiudiamo la categoria Drammatica con una delle serie più nominate di questa edizione. Si tratta di Outlander, ideata da Ronald D. Moore e basata sulla saga di romanzi di successo di Diana Gabaldon. Claire Randall (Caitriona Balfe), una donna sposata e un'infermiera della Seconda Guerra Mondiale, finisce misteriosamente nella Scozia del 1743, dove resta coinvolta velocemente in un mondo a lei estraneo ed eventi che mettono in pericolo la sua vita. Quando é costretta a sposare Jamie (Sam Heughan), un giovane guerriero scozzese galante e romantico, Claire é inebriata da questo nuovo amore passionale, il quale però si contrappone al suo primo matrimonio con Frank (Tobias Menzies). Il cuore di Claire si ritrova diviso tra due uomini molto diversi in due vite inconciliabili, ma le "disgrazie" non vengono mai sole. Elogiato da critica e pubblico, Outlander arriva in Italia il 9 Marzo 2015 su Fox Life con i suoi 16 episodi. La seconda stagione ne conterrà almeno 13, ma non sono state rese disponibili date di release. Le tre nomination includono anche la categoria Miglior Attrice in una Serie Drammatica (per Caitriona Balfe) e Miglior Attore non Protagonista in una Serie (per Tobias Menzies). Se avete letto i romanzi, la visione di questa serie é altamente consigliata.

Non ci resta che ridere


Passando alle Comedy, spiccano tra i nominati i pluripremiati Orange is the New Black, Veep e Transparent. Quest'ultima é la serie di Amazon ideata da Jill Soloway (Six Feet Under) che ha fatto molto parlaré di sé in questi anni per il suo stile dissacrante e la sua storia reale e coinvolgente. Trasmessa in Italia dal 9 Giugno 2015 (10 episodi) su Sky Atlantic, Transparent racconta di Mort Pfefferman (Jeffrey Tambor), insegnante in pensione, che un giorno riunisce i tre figli adulti - Sarah (Amy Landecker), moglie e madre di due figli; Josh (Jay Duplass), un produttore musicale incapace d'instaurare un rapporto stabile con le donne; e Ali (Gaby Hoffman), senza lavoro e senza un soldo - per parlare loro del futuro. A sconvolgerli non é tanto il fatto che Mort non abbia nulla da lasciare loro in eredità, quanto la scoperta di avere un padre che da sempre sente di essere una donna, di essere Maura. La notizia scuote il mondo dei Pfefferman, cambiando il modo in cui ciascuno si relazionava con Mort e il resto della famiglia, inclusa l'ex moglie Shelly (Judith Light). Alle sua spalle ha 5 Emmy Awards (su 9 nomination) e 2 Golden Globe come Miglior Serie Commedia o Musicale e Miglior Attore in una Serie Commedia o Musicale (a Jeffrey Tambor appunto). A queste due nomination, quest'anno si aggiunge anche la categoria Miglior Attrice non Protagonista in una Serie (per Judith Light). La seconda stagione é in onda dal 4 Dicembre 2015 negli Stati Uniti e arriverà in Italia in una data imprecisata del 2016. E' stata già rinnovata per una terza stagione, prevista per il 2017.

La famiglia di Transparent


I protagonisti più bravi e più belli


Tra le nomination alle Migliori Attrici in una Serie Drammatica o Commedia non possiamo che congratularci con Eva Green, che nella seconda stagione di Penny Dreadful ha veramente dato il meglio di sé; Viola Davis, pronta a conquistare un altro premio per il suo How to Get Away With Murder; Jamie Lee Curtis, approdata sul piccolo schermo nella teen comedy di Ryan Murphy "Scream Queens" e Lily Tomlin, tornata a recitare insieme a Jane Fonda nella divertentissima Grace & Frankie. Applausi anche a Idris Elba, nominato come Miglior Attore in un Film Tv o Miniserie per il suo Luther e a Lady Gaga e Kirsten Dunst che, rispettivamente in American Horror Story: Hotel e Fargo (seconda stagione), si sono guadagnate la loro prima nomination ai Golden Globe (per la sezione tv, ovviamente) nella categoria Miglior Attrice in un Film Tv o Miniserie.

Previsioni e grandi assenze



Non poteva essere tutto perfetto e scintillante, no? Non possiamo non notare quindi qualche assenza come The Leftovers o The 100, ad esempio, che si sono distinte nel panorama di questo 2015 con delle ottime "stagione 2", mentre non dimentichiamoci (come hanno fatto ai Golden Globe) di Unbreakable Kimmy Schmidt e L'Ultimo Uomo sulla Terra, due comedy di assoluto rispetto e valore.
Chi pensiamo che vincerà questa 73esima edizione? Ecco l'opinione personale della sottoscritta e della Redazione (nei commenti). Sono aperte le scommesse!
  • Miglior Serie Tv Drammatica: Game of Thrones
  • Miglior Serie Tv Musical o Comedy: Transparent
  • Miglior Attore in una Serie Drammatica: Bob Odenkirk, Better Call Saul
  • Miglior Attrice in una Serie Drammatica: Eva Green, Penny Dreadful
  • Miglior Attore in una Serie Musical o Comedy: Aziz Anzari, Master of None
  • Miglior Attrice in una Serie Musical o Comedy: Jamie Lee Curtis, Scream Queens
  • Miglior Attore Non Protagonista in una Serie, Miniserie o Film Tv: Christian Slater, Mr. Robot
  • Miglior Attrice Non Protagonista in una Serie, Miniserie o Film Tv: Uzo Aduba, Orange is the New Black
  • Miglior Film Tv o Miniserie: Fargo
  • Miglior Attore in un Film Tv o Miniserie: Idris Elba, Luther
  • Miglior Attrice in un Film Tv o Miniserie: Lady Gaga, AHS: Hotel
Eva Green prega per la sua anima in Penny Dreadful