Starcraft II: Legacy of the Void

Sapevamo che alcune cose sarebbero spuntate relativamente al nuovo capitolo della saga di Starcraft, ma certamente non potevamo immaginare che le novità sarebbero state così tante e così dettagliate. Di sicuro, una cosa la Blizzard é riuscita a tenere alta, ovvero l'hype intorno ad un gioco che ha l'arduo compito di concludere una saga megagalattica in grado di appassionare milioni di persone dal 1998 ad oggi. Siete pronti a sapere cosa si muove nella nota casa videoludica?

Dov'eravamo rimasti?



La campagna Zerg si era conclusa con il suo colpo di scena ed a noi era rimasta, solamente, tanta voglia di capire come la storia sarebbe andata a finire. Nel nuovo capitolo, titolato per l'occasione “Legacy of the Void”, ci toccherà vestire i panni del gerarca Artanis, unico membro dell'alta gerarchia dei protoss che sta cercando di riunire le ultime fazioni sparse per la galassia al fine di distruggere una volta per tutte Amon e salvare così l'universo.

Starcraft II: Legacy of the Void
Questo pannello vi dà un idea di come si presenterà l'interfaccia dedicata al potenziamento del vostro esercito, un pò come già visto in HotS


Questa volta, al posto di viaggiare sull'organismo senziente in compagnia dell'affascinante Sarah Kerrigan, ci troveremo a vagare per il cosmo in un'astronave super tecnologica, che cambierà aspetto ed organizzazione a seconda delle scelte fatte all'interno del gioco. Gli screenshots, forniti dagli sviluppatori, non fanno altro che darci un idea più tangibile di quello che vi stiamo scrivendo:

- Sul Ponte di volo osserverete la rotta da seguire in compagnia di Karax, un ingegnere fasico, che insieme alla Matrice Celestiale vi permetterà di scegliere, missione dopo missione, il vostro avanzamento all'interno del gioco.
vimager1, 2, 3

- Nella sala del Concilio di Guerra, vi sarà concesso di accedere alla tecnologia protoss a disposizione, nonché alle unità che avrete imparato a produrre durante i vostri viaggi. Il Conservatore Rohana vi farà da guida, aiutandovi a fare le scelte più affini al vostro stile di gioco, offrendovi inoltre consigli strategici per evitarvi di fare decisioni senza condizione di causa. Visto che durante l'avventura sarà possibile riunire molte fazioni protoss differenti per credo ed organizzazione dell'esercito, avremo il giusto espediente per procurarci nuove tecnologie e/o nuovi modi di combattere, personalizzando così il nostro esercito come già visto nelle precedenti espansioni. Il menù sembra molto accattivante, ma non ci aspettavamo niente di meno da una casa videoludica meticolosa come la Blizzard.

- Sarà possibile anche sbloccare potenziamenti per la vostra nave grazie alla sala del Nucleo Solare, così da diluire notevolmente la vostra permanenza nel gioco per cercare di sbloccare armi e sistemi difensivi della Lancia di Adun. Per fare ciò, il gioco vi offre la possibilità di collezionare un minerale che si chiama “solarite” durante le missioni, ma dovrete dosarlo con cura e senza eccessi al fine di decidere quale tipo di aggiornamento sia implementabile oppure no, in un elaborato sistema ad albero dove sarà possibile sbloccare interessanti abilità. Alcune di esse sono molto potenti, quindi sappiate che il sistema vi permetterà di sbloccarne alcune per volta, a seconda delle circostanze che si presenteranno durante il gioco

Sicuramente non mancheranno altre novità dedicate a Legacy of the Void, ma per il momento non possiamo far altro che attendere con impazienza l'arrivo del gioco e vedere come il tutto andrà a finire.



Starcraft II: Legacy of the Void

Starcraft II: Legacy of the Void

Ad ogni conferenza la Blizzard riesce a tirare fuori dal cilindro sempre tante novità interessanti e piacevoli. Speriamo che oltre alle news ci sia un pò di concretezza nel sapere quando uscirà il titolo che in molti aspettiamo