Lightyear: intervista con i doppiatori di Buzz, Alisha e…Sox!

I doppiatori italiani dei protagonisti di Lightyear - La vera storia di Buzz raccontano a GameSurf la loro esperienza emozionante e impegnativa in sala di doppiaggio.

di

GameSurf ha fatto quattro chiacchiere con i membri del cast di doppiatori italiani di Lightyear - La vera storia di Buzz, facendosi raccontare l’emozione di doppiare personaggi vecchi e nuovi dell’universo Pixar e le difficoltà e i segreti della sala di doppiaggio. Ecco cosa ci hanno rivelato sulla loro esperienza.

Alberto Malachino doppia Buzz Lightyear

Noto per il suo ruolo di attore nella fiction Rai DOC - Nelle tue mani (in cui interpreta Gabriel), Malachino è alla sua prima esperienza di doppiaggio d’animazione ed eredita da Massimo Dapporto la pesante responsabilità di dare la voce a Buzz.

Per me è stata un’esperienza meravigliosa. Anche se ho già qualche esperienza di doppiaggio alle spalle, ci sono voluti comunque due mesi di preparazione e training per poter affrontare il ruolo del protagonista Buzz ed essere all’altezza della sfida. È stato anche molto, molto emozionante incontrare Massimo Dapporto, attore e storico doppiatore di Buzz, che mi ha incoraggiato a spingermi…verso l’infinito e oltre.

Come è stato confrontarmi con Chris Evans? Malanchino spiega che dal punto di vista della fama non ha sentito un peso particolare. Io e Evans siamo colleghi, facciamo lo stesso lavoro. Lui ottiene un risultato notevole nel doppiaggio originale, ma ha un timbro e un’impostazione diversa dalla mia.

Sulla sua esperienza di doppiatore, commenta: come tutti i lavori, all’inizio non è mai facile. Devi trovare i tuoi punti di forza e di debolezza e lavorarci.

Malachino si rivede in Buzz? Siamo un po’ simili come registro comico, ma caratterialmente siamo tanto differenti. Per questo mi è piaciuto molto prestargli la mia voce.

Gallery

Esther Elisha doppia Alisha Hawthorne

L’attrice classe 1980, nata da papà originario del Benin e mamma italiana, si divide tra cinema, televisione e teatro. Tra i suoi ruoli più noti, quelli interpretati nelle fiction Rai Tutto può succedere e Don Matteo.

Per me è stata la realizzazione di un sogno che avevo fin da bambina. Ero certa da piccola che sarei riuscita a diventare un’attrice, ma non ero sicura di poter realizzare anche questo mio desiderio. Per me doppiare Alisha è stato un regalo.

Non è la prima volta che doppio, ma di solito doppio me stessa, per le integrazioni audio delle scene di serie TV e film. Difficoltà? Ce ne sono state, ma per fortuna ero affiancata da grandi professionisti che mi hanno supportata. Il tutto si è poi risolto in 4 giorni di impegno personale in sala doppiaggio. Credo che serva un po’ di trasporto emotivo per doppiare bene, anche se ovviamente è richiesta una dose di tecnica.

Non mi rivedo poi così tanto in Alisha, anche se apprezzo tanto come sappia stare al fianco del suo amico Buzz e guidarlo, in modo morbido. Ammiro molto anche la sua saggezza.

Ludovico Tersigni doppia Sox

Attore, musicista e doppiatore televisivo, Tersigni si è fatto notare in due cult seriali adolescenziali made in Italy: Skam Italia e Summertime. Nel film doppia Sox, l’irresistibile gatto robot di Buzz.

L’idea di doppiare Sox con suoni robotici l’abbiamo abbandonata quasi subito, perché abbiamo pensato fosse meglio darci una tonalità e una personalità molto più umane. Se sono riuscito a trovare il modo giusto per dare voce a Sox è merito, come sempre, di Massimiliano Manfredi, che mi ha guidato benissimo in sala di doppiaggio.

Quando mi hanno fatto la proposta io non mi credevo, pensavo fosse un sogno. All’inizio, quando si entra per la prima volta in sala di doppiaggio, bisogna imparare tutto: come gestire le energie durante la giornata, come modulare la voce e mantenere sempre la stessa tonalità in maniera costante. Significa individuare la voce del personaggio, memorizzarla e usarla sempre: è un po’ come imparare il testo di una canzone e poi eseguirla.

Sox è un personaggio comico e devo dire che ci siamo divertiti parecchio in sala di doppiaggio, mentre gli davamo voce. Per farlo ho scavato un po’ nei miei ricordi, anche quelli d’infanzia, quindi posso dire che è stato un terapista non solo per Buzz, ma anche un po’ per me.

Luisa Raimondo doppia [SPOILER]

Nota con il nome di Astrolinda, Luisa Raimondo è uno dei volti della divulgazione scientifica per i giovani spettatori di RaiGulp.

La mia esperienza al doppiaggio è stata, in una sola parola, pazzesca. Non avendolo mai fatto prima d’ora non sapevo cosa aspettarmi. In Disney mi hanno presa per mano e aiutata per tutto il percorso: non mi dimenticherò questa esperienza.

Il mio personaggio? Senza fare anticipazioni, posso dire che non è stato semplice immedesimarmi perché non mi ci ritrovo molto e perché prende una decisione e compie un’azione che non condivido. È stato uno degli aspetti più impegnativi, ma credo alla fine di essere riuscita a ottenere un buon risultato.