Microsoft offre CoD a Sony per 10 anni?

Ecco una nuova puntata della telenovela su Call of Duty

Microsoft offre CoD a Sony per 10 anni
di

La presenza di Call of Duty su PlayStation è stato uno degli argomenti più chiaccherati nel mondo dei videogame nel 2022. Fin da quando è stata annunciata l'intenzione di Microsoft di acquistare Activision blizzard, lo scorso gennaio, Xbox ha ribadito ripetutamente la volontà di mantenere la serie di punta di Activision sulle console Sony, per bocca del boss Phil Spencer (nemmeno un mese fa, Spencer ha confermato per l'ennesima volta il proposito, in una intervista al Wall Street Journal).

Dall'altro lato, Sony ha manifestato più e più volte la propria perplessità, anche di fronte agli organi ufficiali degli stati che devono dare l'ok all'acquisizione. Tuttavia, Microsoft non si sarebbe limitata alle parole: stando al New York Times, pur di rassicurare la compagnia giapponese (e forse anche per migliorare la propria posizione agli occhi delle commissioni antitrust), Microsoft si sarebbe spinta ad offrire addirittura un accordo di 10 anni per la pubblicazione dei titoli di Call of Duty sulle piattaforme PlayStation. 

Per il momento, Sony ha declinato ogni commento a riguardo, ma per come si è messa la situazione dubitiamo che si possa giungere ad un accordo, dal momento che l'obiettivo sembrerebbe essere quello di contrastare l'acquisizione di Activision Blizzard con ogni mezzo e accettare la proposta di Microsoft equivarrebbe ad una resa. Ciò di cui siamo sicuri è che questa telenovela non sia ancora giunta a conclusione, arrivederci alla prossima puntata.