Microsoft - L'acquisizione di Activision Blizzard si complica

La Commissione Europea vuole vederci chiaro sull'acquisizione e quanto questo andrebbe a incidere a livello di concorrenza

Microsoft  Lacquisizione di Activision Blizzard si complica
di

La Commissione Europea ha aperto quella che definisce una indagine approfondita sulla proposta di acquisizione di Activision Blizzard da 68,7 miliardi di dollari da parte di Microsoft. Le autorità di regolamentazione dell'UE hanno iniziato la disamina lo scorso settembre, ed è recente la decisione di proseguire in tal senso.

Microsoft ora deve affrontare un'indagine più ampia sui suoi piani per acquisire Activision Blizzard, con la Commissione europea che impiegherà 90 giorni lavorativi, fino al 23 marzo 2023 per prendere una decisione. La Commissione ha affermato di voler proseguire in quanto preoccupata che l'acquisizione proposta possa ridurre la concorrenza sul mercato, arrivando a precludere l'accesso a console e a videogiochi per PC di Activision Blizzard. 

Le autorità di regolamentazione nell'UE sono anche preoccupate per il rischio che Microsoft blocchi la distribuzione dei giochi Activision Blizzard per esempio con servizi streaming di giochi su cloud della concorrenza.

Si legge nel documento: "...il dubbio è che Microsoft possa ridurre la capacità dei suoi rivali produttori di sistemi operativi per PC di competere con Windows collegando al sistema il catalogo dei giochi Activision Blizzard e la distribuzione via cloud. Ciò potrebbe disincentivare l'acquisto di computer non Windows."