Like a Dragon difficilmente tornerà nel medioevo giapponese

Ma tutto potrebbe cambiare, dipenderà dalle vendite di Ishin

Like a Dragon difficilmente tornerà nel medioevo giapponese
di

Durante lo State of Play dello scorso settembre, SEGA ha presentato Like a Dragon: Ishin, remake dello spinoff della serie Like a Dragon (o Yakuza, se come noi siete affezionati alla nomenclatura storica) ambientato nel Giappone del XIX secolo. Ma Ishin non è stato l'unico capitolo della saga a confrontarsi con la storia nipponica, perché in precedenza era arrivato Kenzan, che narrava le vicende del leggendario Musashi Miyamoto agli inizi del 1600.

Intervistato dal portale Ungeek, il produttore della serie Masayoshi Yokoyama ha discusso dell'eventualità di un remake di Kenzan. La difficoltà principale è che si tratta di un titolo per PlayStation 3 (mentre Ishin era crossgen PS3-PS4), quindi gli asset di gioco sono troppo datati e bisognerebbe rifarli da capo, il che implicherebbe una enorme mole di lavoro. Inoltre, ci sono elementi di Kenzan che andrebbero completamente rivisti, come ad esempio il battle system, inadatto agli standard attuali.

In questa prospettiva, le chance di vedere un remake di Yakuza Kenzan sono decisamente esigue. Ma non tutto è perduto: qualora Like a Dragon: Ishin si dovesse rivelare un grosso successo di pubblico, Ryo Ga Gotoku Studio potrebbe seriamente prendere in considerazione il progetto. In altre parole, se desiderate un remake di Kenzan vi conviene giocare a quello di Ishin, che ricordiamo verrà pubblicato il 21 febbraio 2023.